rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Quirinale, da oggi si vota: Pd compatto per Mattarella

Oggi pomeriggio c'è la prima votazione per il Colle. Renzi vuole l'ex ministro Dc Mattarella, ma Berlusconi frena: "Scheda bianca". Partita è lunga e aperta. I grillini hanno deciso: Imposimato

ROMA - Mattarella al Quirinale: la candidatura voluta dal Pd manda in rotta di collisione Renzi e Berlusconi il cui partito annuncia che non voterà l'ex giudice costituzionale al Colle. Matteo Renzi, parlando all'assemblea dei grandi elettori del Pd che ha approvato la scelta all'unanimità, ha dato l'annuncio ufficiale della scelta. Renzi ha spiegato come si tratta di un nome che "rispondendo ai profili indicati dalle altre delegazioni sia in grado di mettersi in sintonia con gli italiani, partendo dall'etica e dall'attenzione alla legalità". Non solo: "E' una persona la cui solidità istituzionale è in grado di garantire all'Italia 7 anni di autorevole guida al Colle".

PD CONTRO FORZA ITALIA - "Se si sceglie un candidato del Pd, si va su quel candidato - ha ammonito ancora Renzi ai grandi elettori del Pd - Dopo non ci sono altri candidati del Pd. Il candidato non sarà messo lì per ulteriori passaggi. Ci giochiamo la credibilità. Chi oggi avesse dei dubbi su questo passaggio ha il dovere di dirlo. Un vincolo di lealtà all'interno della nostra comunità impone di dire che non si considera il Colle come il passaggio per bruciare dei nomi. Chi vuole bruciare fa i falò, non fa il grande elettore". Ma Forza Italia boccia il candidato del Pd: "Non voteremo Mattarella", ha detto il presidente dei senatori Fi, Paolo Romani, ai microfoni di Sky Tg24.

MOVIMENTO 5 STELLE - E' Ferdinando Imposimato il più votato online dagli iscritti del Movimento 5 Stelle che hanno scelto tra una rosa di nove nomi quello che i grandi elettori pentastellati scriveranno sulla scheda nel corso del primo scrutinio per l'elezione del Presidente della Repubblica. Imposimato ha ottenuto 16.653 voti. Secondo è Romano Prodi, al terzo posto Nino Di Matteo, quarto Pierluigi Bersani.

IL VOTO - Oggi pomeriggio alle 15 dal banco della presidenza di Montecitorio Laura Boldrini e Valeria Fedeli dichiareranno aperta la prima votazione per l'elezione del nuovo presidente della Repubblica. Ma a vincere saranno probabilmente le schede bianche. E' questa l'indicazione che Renzi dovrebbe dare ai 460 grandi elettori del Pd, che ha convocato alle 13 in un centro congressi nel centro di Roma. Così voteranno anche Forza Italia - che rinuncia al candidato di bandiera Antonio Martino - e Area popolare. L'unico nome ufficialmente in campo dal primo scrutinio è dunque quello di Vittorio Feltri, avanzato da Lega e Fratelli d'Italia. Mentre i 5 Stelle voteranno il candidato che sarà scelto dagli iscritti al Movimento, in una votazione che si svolgerà giovedì dalle 8 alle 14 sul blog di Beppe Grillo. 

Presidente della Repubblica, i favoriti

La partita, dunque, è ancora tutta da giocare e non è escluso che il no di Berlusconi a Mattarella - che fa il paio con il no di Renzi ad Amato - faccia avanzare altri candidati. Renzi vuole fare in fretta. Il quarto scrutinio a quorum ridotto potrebbe consegnare il nome del nuovo presidente. La data più probabile: sabato 31 gennaio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quirinale, da oggi si vota: Pd compatto per Mattarella

Today è in caricamento