rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021

Corsa agli armamenti, la Cina sfida gli Usa con un F-35 "low cost"

Maurizio Molinari sulla Stampa spiega che la leadership politica cinese ha deciso di sfidare la supremazia Usa sull'Oceano Indiano, rotta di basilare importanza per l’approvvigionamento energetico della Cina

L'economia cinese nell'ultimo biennio ha un po' rallentato, ma le prospettive per il futuro prossimo tornano a essere eccellenti. La Cina di Xi Jinping ha deciso di sfidare gli Stati Uniti sul mercato degli armamenti.

La Cina spera di conquistare clienti anche nell'orbita della Nato.  Il cacciabombardiere cinese a decollo verticale è il J-31, meglio noto come «Falcon Hawk». Sul Quotidiano del Popolo di Pechino è descritto come parte della "nuova generazione di aerei che decolleranno dalle portaerei" lasciando intendere che è stato realizzato per assicurare a Pechino una capacità di penetrazione strategica che accompagnerà il debutto delle portaerei.  Maurizio Molinari sulla Stampa spiega che la leadership politica cinese ha deciso di sfidare la supremazia della Us Navy sull'Oceano Indiano, rotta di basilare importanza per l’approvvigionamento energetico della Cina.

Pechino come sempre però non si limita a questo e pensa in grande. Il "Falcon Hawk" sarà proposto anche ad acquienti stranieri. Pakistan, Brasile alcuni paesi arabi si sarebbero già messi in fila.

Scrive La Stampa:

Le immagini dell’aereo divulgate da Pechino indicano una certa somiglianza con l’F-35 - l’aereo che il Pentagono introdurrà assieme a un gruppo selezionato di alleati a partire dal 2015 - e portano alcuni esperti di aviazione militare a ipotizzare che sia stato realizzato grazie all’esame da parte dei cinesi del relitto di un F-117 Stealth caduto nel 1999 in territorio serbo durante le fasi iniziali dell’attacco Nato alla Federazione jugoslava.  

James Hardy, direttore di “Jane’s Defence Weekly” per Asia-Pacifico, dice che è presto per fare analisi dettagliate: "Al momento sappiamo poco del J-31 e dunque un paragone con l’F-35 è difficile, ma la sua piattaforma fa pensare a un caccia di quinta generazione" realizzato per rivaleggiare con quelli occidentali.

Gli Usa vogliono rallentare il programma degli F-35

E' solo l'ultima conferma della scalata cinese al mercato internazionale delle armi. Fra il 2008 ed il 2012 la Cina è diventata il quinto Paese esportatore al mondo, superando la Gran Bretagna, in seguito a un incremento delle vendite del 162% rispetto ai cinque anni precedenti.

Fonte: La Stampa →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsa agli armamenti, la Cina sfida gli Usa con un F-35 "low cost"

Today è in caricamento