rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024

Alta Velocità: dalla Spagna verso il niente

Il Portogallo rinuncia all'Alta Velocità, e la Spagna che fa? Da Madrid al "niente" in un treno superveloce

Era nell'aria dal giugno 2011, quando il conservatore Pedro Passos Coelho divenne primo ministro portoghese, ma adesso è ufficiale: il Portogallo rinuncia a costruire la sua tratta di Alta Velocità.

La crisi economica ha costretto la nazione iberica a dire "no" ai lavori, e il sogno di viaggiare da Madrid a Lisbona in meno di tre ore è svanito.

Il problema adesso si pone per la Spagna, che ha già iniziato i lavori per l'alta velocità europea.
Il ministro per lo Sviluppo spagnolo, Ana Pastor, ha dichiarato che i lavori andranno avanti: ma che senso ha un treno superveloce che da Madrid arriverà a Badajoz, nella piccola regione dell'Estremadura?

Se lo chiedono in molti, e tra questi il quotidiano "El Pais", che nell'articolo a firma di Luis Doncel sembra propendere decisamente per lo stop ai lavori, prima che i soldi investiti siano troppi per le non certo ricchissime finanze spagnole.
 

Fonte: El Pais →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alta Velocità: dalla Spagna verso il niente

Today è in caricamento