Martedì, 15 Giugno 2021
La nuova vita / Stati Uniti d'America

Americana compra tre case a un euro in Sicilia

Per i suoi acquisti ha scelto Mussomeli che è tra i borghi che hanno lanciato il progetto per ripopolare la zona

Da centro agricolo quasi abbandonato a luogo multiculturale: è la trasformazione di Mussomeli, un paese siciliano in provincia di Caltanissetta che è salito alla ribalta delle cronache fuori dai confini italiani per il progetto case a un euro, cioè la cessione di vecchie case disabitate del centro storico al prezzo simbolico di un euro. Un’iniziativa che è piaciuta soprattutto agli stranieri, come dimostra la storia di Rubia Daniels, originaria della California. Arrivata a Mussomeli per acquistare una casa, ha finito per comprarne tre, anche per i suoi figli. Tanta è stata poi la sua soddisfazione che ha convinto altre 20 persone ad acquistare una proprietà nel borgo.

Per Rubia è stato amore a prima vista. Dopo aver appreso del progetto non ci ha pensato su due volte: è salita su un aereo ed è partita alla volta della Sicilia per controllare di persona la proprietà. Quello che non si aspettava era di innamorarsi alla follia del posto, tanto da decidere di acquistare tre case, sempre al costo di un euro. Ovviamente ci sono state e ci saranno altre spese da affrontare. L’acquirente ha l’obbligo di ristrutturare la casa e di pagare le relative tasse comunali. In questo modo i borghi diventano più belli e contemporaneamente i Comuni hanno nuovi fondi da investire.

Poi ci sono alcune clausole: come quello di predisporre un progetto di ristrutturazione e recupero dell’immobile, acquisendo tutti i pareri necessari, entro il termine di un anno dalla data di acquisto; iniziare i lavori entro il termine di sei mesi dalla data di rilascio della concessione edilizia e stipulare una polizza fidejussoria, a favore del Comune di Mussomeli, dell’importo di 5mila euro, avente validità per anni tre, a garanzia della concreta realizzazione dei lavori. Al termine dei tre anni, e una volta soddisfatte tutte le clausole, l’importo viene rimborsato. Così ha fatto l’entusiasta Rubia che finora ha speso 12mila dollari per la prima casa e ha un budget complessivo di 20mila per ogni casa. Ad averla convinta ad investire in Sicilia non è stata solo l’iniziativa, benché allettante, delle case a un euro, ma anche la bellezza del posto, la gente e "come ti fanno sentire", ha raccontato al sito Travel + Tourism.

“Mussomeli è tutta una questione di socializzazione. È un posto dove scorre tutto in maniera più lenta. È stata un'esperienza molto positiva. I cittadini sono molto cordiali. Rendono davvero facile per le persone arrivare qui e perseguire i propri sogni. Mussomeli sta diventando un luogo multiculturale con persone provenienti da tutto il mondo". Lei stessa ha contribuito in parte a questa trasformazione, perché quando è tornata ha portato con sé otto persone interessate a vedere queste famose case a un euro e da allora ha aiutato quasi 20 persone ad acquistare le proprie proprietà. "La gente ha bisogno di avere però coscienza della realtà. Se mi vendi una casa per un euro, so che dovrò aggiustarla e investire. Lo scopo è quello di rivitalizzare la città ed è per questo che la casa viene pagata solo un euro” ha spiegato, per mettere in guardia gli interessati che non è tutto rosa e fuori.

Fonte: Mirror →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Americana compra tre case a un euro in Sicilia

Today è in caricamento