rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023

Espulso l'amico del terrorista Amri: "Cercava i poliziotti che lo hanno ucciso"

Il 37enne, residente a Latina, aveva intrapreso una costante ricerca dei due poliziotti soprattutto attraverso Internet, scrive Il Messaggero

Il 37enne tunisino residente a Latina espulso domenica scorsa dall'Italia era sulle tracce dei due poliziotti che hanno ucciso, rispondendo al fuoco, l'attentatore di Berlino Anis Amri, con cui l'uomo aveva avuto frequenti contatti.

Lo rivela Il Messaggero, spiegando come Hisham Alhaabi avesse intrapreso una costante ricerca di Luca Scatà e Cristian Movio, soprattutto tramite Internet. Non è ancora chiaro quale potesse essere lo scopo del tunisino, ma sta di fatto che questo è stato uno degli elementi decisivi che hanno portato alla sua espulsione.

L'uomo è stato accompagnato all'aeroporto di Roma Fiumicino dove è stato imbarcato su un volo diretto a Tunisi. Alhaabi era uno degli "amici" presenti nel cellulare di Amri più frequentemente contattato. Lavorava per un'azienda agricola e viveva in un fabbricato di campagna a Borgo Podgora.

Attentatore ucciso a Milano - Foto B&V Photographers

Fonte: Il Messaggero →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Espulso l'amico del terrorista Amri: "Cercava i poliziotti che lo hanno ucciso"

Today è in caricamento