Lunedì, 1 Marzo 2021

Malato terminale scrive un libro per la figlioletta: “Così saprà chi ero”

La storia di Andrea Bizzotto, 33enne originario di Cittadella, nel padovano, affetto da un male incurabile. Per lasciare un ricordo alla sua bimba di un anno e mezzo ha deciso di dedicarle un libro

Andrea Bizzotto e sua figlia (Foto da Instagram)

Andrea Bizzotto, un ragazzo di 33 anni affetto da un tumore incurabile, ha scritto, di getto e con un nodo alla gola, un libro indirizzato a sua figlia. "Nessuno merita un tumore incurabile a 33 anni. Io mi meritavo la possibilità di crescere ed educare la mia piccola Giulia, portarla al primo giorno di scuola, prepararle il suo cibo preferito con amore, fare un viaggio da solo con lei": queste le prime parole di Andrea che ha voluto fermare su carta i suoi pensieri, sapendo che purtroppo il tempo che gli resta non è molto.

A raccontare la storia di Andrea, ingegnere di Cittadella residente in Germania, è stata Silvia Bergamin sul Mattino di Padova. Quando ha scoperto di essere affetto da un male inguaribile è stato colto da un pensiero assillante: che ricordo lasciare alla sua bimba di un anno e mezzo? Così ha deciso di girare dei video e scrivere un libro dedicato alla figlia, la piccola Giulia, con il titolo "Storia di un maldestro in bicicletta" il cui ricavato andrà a un fondo destinato alla bambina.

Fonte: Il Mattino di Padova →

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malato terminale scrive un libro per la figlioletta: “Così saprà chi ero”

Today è in caricamento