rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021

Andrea Bocelli chiede 125mila euro per cantare: ecco la risposta della Federazione italiana tennis

La cifra sarebbe stata giudicata eccessiva, soprattutto per il periodo storico in cui viviamo

Cantanti come lui chiedono compensi di un certo livello, ma non è scontato che siano accettabili per tutti. In questo caso Andrea Bocelli, star mondiale della musica, ha chiesto 125mila euro per esibirsi dieci minuti circa e cantare due canzoni: l’Inno d’Italia e una seconda del suo repertorio. “No grazie” è stata la risposta della Fit (Federazione italiana tennis), che aveva pensato di ingaggiare il tenore per un evento al Pala Alpitour di Torino. 

Come riporta La Stampa, la cifra sarebbe stata giudicata eccessiva, soprattutto per il periodo storico in cui viviamo, ma anche per la durata della performance. Ci sarebbe stato un tentativo di mediazione, durato però un lampo perché nessuna delle due parti, l’associazione sportiva e lo staff del tenore, si sono mossi dalla loro posizione. “Il Comitato organizzatore delle Nitto Atp Finals si è dovuto arrendere: lo show lo faranno i due migliori tennisti al mondo che si sfideranno domenica. Bastano loro, non servono altre star” hanno detto dalla Fit. 

Bocelli avrebbe dovuto cantare l'inno d'Italia e un altro brano prima della finale tra i due migliori tennisti al mondo. Sarebbe dovuta essere una delle principali sorprese per la settimana delle Nitto Atp Finals, quando si sarebbero dovuti sfidare i due migliori tennisti del torneo professionistico di tennis più importante dell'annata, dopo le quattro prove del Grande Slam. In palio vi è un ricco montepremi e vi prendono parte i migliori otto tennisti delle classifiche Atp del singolare e del doppio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea Bocelli chiede 125mila euro per cantare: ecco la risposta della Federazione italiana tennis

Today è in caricamento