Martedì, 1 Dicembre 2020

La rianimatrice che scoprì il paziente 1: "Troppa gente in giro, le terapie intensive saranno travolte"

Annalisa Malara lavora a Codogno ed è stata premiata anche da Sergio Mattarella: "Non ci aspettavamo una diffusione del virus così vasta già a ottobre"

Il Presidente Sergio Mattarella conferisce "motu proprio" l'onorificenza di Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana a Annalisa Malara Roma, 20 Ottobre 2020.

Annalisa Malara è l'anestesista che per prima ha individuato il paziente 1 a Codogno, infrangendo i protocolli: è tra le personalità che Sergio Mattarella ha premiato per essersi distinte nei giorni più difficili della prima ondata. Ora, intervistata da Giampaolo Visetti per Repubblica, usa toni che allarmano. E se a parlare così è chi negli ospedali ci lavora ogni giorno, sarebbe bene prestare parecchia attenzione.

"Troppa gente vive come se avessimo vaccino e cure"

Gli ospedali hanno lavorato al meglio per farsi trovare preparati in questa fase, ma "non ci aspettavamo una diffusione del virus così vasta e già in ottobre. Registro una sottovalutazione collettiva delle conseguenze e una difficoltà individuale ad adeguare i comportamenti: se la curva dei contagi non si abbassa, il sistema sanitario può collassare".

"Troppa gente vive come se avessimo vaccino e cure. Si beve e si mangia per le strade in compagnia, senza distanziamento e mascherine. Le terapie intensive saranno travolte".

Malara chiede "un salto di qualità nella responsabilità personale, non solo dei giovani". I medici sono pochi e stanchi, e la situazione appre molto complessa. Perché il contagio corre.

"Il problema è che più si abbassa l’età e più si alza la percentuale di asintomatici. Il ritorno in scuole, aziende e uffici coincide con la riesplosione dei contagi"

Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rianimatrice che scoprì il paziente 1: "Troppa gente in giro, le terapie intensive saranno travolte"

Today è in caricamento