Domenica, 25 Luglio 2021

Staccano gas e luce a una famiglia: anonimo paga le bollette al posto del papà

Aveva chiesto invano la rateizzazione del debito allʼimpiegato poi un utente in coda ha preso in mano la situazione. Ad una condizione

Dalla mattina era senza luce né gas e quando fa una verifica allo sportello del Centro Veneto Energie di Conselve, paesino del Padovano, scopre di aver accumulato un arretrato nel pagamento delle bollette tale da causare il blocco della fornitura.

"Ho 4 bambini" avrebbe implorato l'uomo cui era stata negata la rateizzazione dell'importo "perché l'insolvenza era troppo lunga".

Una storia che fino a qui racconterebbe dell'ordinaria disperazione di centinaia di famiglie ma, come racconta Nicola Benvenuti per il Gazzettino di Padova, tra gli utenti in attesa allo sportello c'era un signore davvero di buon cuore

Ha chiesto all'addetto allo sportello a quanto ammontasse il debito accumulato (quasi 600 euro) è lo ha prontamente saldato il tutto

"Però aspettate a comunicarglielo, perché voglio restare anonimo e non voglio che colleghi l'operazione alla mia persona. Però voi fate in modo che possa riavere subito luce e gas".

La vicenda è apparsa domenica sui social e secondo quanto ricostruito da il Gazzettino da Acquevenete è arrivata la precisazione che la cessazione riguardava un'azienda e non un privato".

"L'episodio quindi è reale, ma non riguarda la fornitura dell'acqua, che non è mai stata interrotta a questo utente, che tra l'altro risulta adempiente".

Bollette, la doccia fredda della tagliola sul rinvio del "fine tutela"

Fonte: ilgazzettino.it →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Staccano gas e luce a una famiglia: anonimo paga le bollette al posto del papà

Today è in caricamento