Venerdì, 25 Giugno 2021

"Compio 102 anni da solo, vi aspetto per festeggiare insieme i 103": la lezione di Antonio

E' solo con i comportamenti responsabili, come quello di "Zio" Antonio Brundu, oltre che con i doverosi controlli, che si può contenere il contagio da coronavirus

Foto da: La Nuova Sardegna

"Zio" Antonio Brundu resta in casa della figlia a Monserrato. A Perdasdefogu (ora provincia di Nuoro), paesino sardo dove i centenari sono più d'uno (6 su 1800 abitanti, record assoluto in Italia), era tutto pronto per una grande festa in occasione dei suoi 102 anni, ma ovviamente dopo i decreti del governo è stato tutto cancellato.

L'anziano non si è affatto demoralizzato e usando lui stesso il cellulare ha scritto ad amici e conoscenti un bel messaggio su WhatsApp: "Oggi compio 102 anni, e li festeggio da SOLO, vi aspetto a Foghesu (il nome sardo di Perdasdefogu, ndr) il 12 marzo 2021 per festeggiarne 103. Grazie. Antonio Brundu".

Uomo forte, arguto e ironico, non perde occasione per dedicarsi alla lettura e ai suoi svariati altri interessi. Contattato da Giacomo Mameli della Nuova Sardegna, dice: "Questa malattia è brutta, si combatte evitando di stare insieme in troppi. Anche a casa ho chiesto ai figli, ai nipoti, di venire due alla volta. Ho voluto rispettare, volentieri, le leggi".

"Mi salvo io e salvo loro"

Una vita ricca di tante soddisfazioni, padre di 4 figli e nonno di 5 nipoti, zio Antonio è in buona salute e ha una lucidità e una consapevolezza molto nette dell'emergenza coronavirus. E' solo con i comportamenti responsabili, come quello di "Zio" Antonio Brundu, oltre che con i doverosi controlli, che si può contenere il contagio da coronavirus.

Fonte: La Nuova Sardegna →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Compio 102 anni da solo, vi aspetto per festeggiare insieme i 103": la lezione di Antonio

Today è in caricamento