Lite finisce nel sangue: uccide il fratello con cinque coltellate

Drammatico episodio a Marano, in provincia di Napoli. La vittima è Antonio Capuozzo, di 45 anni, accoltellato a morte dal fratello 49enne

Foto di repertorio

Omicidio nella notte tra domenica 26 e lunedì 27 maggio a Marano, in provincia di Napoli. Un uomo di 45 anni, Antonio Capuozzo, è stato ucciso con cinque coltellate al torace dal fratello 49enne, già noto alle forze dell'ordine locali. 

I Carabinieri della compagnia di Marano, allertati dalla moglie della vittima che ha chiamato 118 e 112, hanno arrestato il 49enne che non si era allontanato dal luogo dell'omicidio. L'uomo è rimasto ferito al capo, verosimilmente a causa di un colpo sferrato dal fratello con un bastone di ferro. Trasportato all'ospedale di Pozzuoli, è stato dimesso con una prognosi di 8 giorni. 

I militari hanno trovato l'arma del delitto, un coltello a serramanico con lama di circa 10 centimetri, sottoponendola a sequestro. L'arrestato è stato portato in carcere mentre la salma trasportata al Secondo Policlinico di Napoli per l'esame autoptico. 

Uccide il fratello a Marano: lite finita in tragedia

Come racconta Emiliano Dario Esposito su NapoliToday, l'omicidio è avvenuto al culmine di una lite tra i due fratelli. Sono cinque le coltellate ricevute da Antonio Capuozzo, con un coltello a serramanico dalla lama di circa 10 centimetri che è stato ritrovato e sottoposto a sequestro. La sua salma è stata trasportata al Secondo le prime ricostruzioni degli investigatori potrebbe essersi trattato, tra i due, di un dissidio di natura economica.

27.05.2019 - omicidio marano-napolitoday-2

Fonte: NapoliToday →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento