Giovedì, 18 Luglio 2024

Anziana donna uccide il figlio gravemente disabile "per amore": graziata dal giudice

Era accusata di omicidio volontario e premeditato per aver ucciso il figlio 64enne Tomás, cieco, sordomuto, gravemente disabile e non autosufficiente

E' una storia di solitudine e dolore quella di María Luisa Martínez Barranco: l'anziana ultraottantenne è stata "graziata". Era accusata di omicidio volontario e premeditato per aver ucciso il figlio 64enne Tomás, cieco, sordomuto, gravemente disabile e non autosufficiente.

La donna di Torres de la Alameda (Madrid) viveva in simbiosi con il figlio, che amava in maniera sconfinata: non poteva allontanarsi nemmeno per pochi minuti senza che lui ne risentisse. 

Dopo la morte del marito per un cancro alla gola, temendo che in futuro nessuno si sarebbe preso cura del figlio, Maria Luisa decise di farla finita. Due anni fa preparò un cocktail letale, lo somministrò al figlio e poi a se stessa. 

Nonostante i soccorsi chiamati da una nipote e la conseguente lavanda gastrica, Tomas non si salvò. Lei invece sì, e venne incriminata. Il pm chiese per lei sei anni di carcere e sei di ospedale psichiatrico. 

In seguito è stato raggiunto un accordo: niente carcere, María, che è malata, sarà curata in casa. 

Fonte: El Pais →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana donna uccide il figlio gravemente disabile "per amore": graziata dal giudice
Today è in caricamento