Venerdì, 22 Ottobre 2021

Spari contro la casa di un giornalista: "Tre proiettili nella camera dei figli"

Colpi di pistola nella notte a Padova contro la casa di Ario Gervasutti

Colpi di pistola nella notte a Padova contro la casa di Ario Gervasutti, ex direttore de Il Giornale di Vicenza e attualmente giornalista de Il Gazzettino.

Secondo alcune testimonianze, verso le 2, contro l'abitazione di Gervasutti sarebbero stati sparati almeno 5 colpi di pistola. L'uomo di 55 anni, che vive in zona Chiesanuova con la moglie e i figli, ha prima messo tutti in sicurezza, poi ha chiamato le forze dell'ordine che sono giunte sul posto. Tre proiettili si sarebbero conficcati sul muro della camera da letto dei figli, gli altri due sono rimasti all'esterno della casa. Nessuno è rimasto ferito.

" 5 colpi forti e improvvisi"

"Ero a letto, ho sentito 5 colpi forti e improvvisi, mi sono svegliata ma non c'era più niente", dichiara una vicina di casa la mattina dopo.

Al lavoro gli investigatori e gli uomini della scientifica per far luce sulla vicenda.

Fnsi - Federazione nazionale stampa italiana, Sindacato e Ordine giornalisti del Veneto, esprimono solidarietà: "Esprimiamo piena solidarietà al collega Ario Gervasutti, che nella notte ha subito un attentato vile e inquietante, dalla gravità inaudita. Quei cinque colpi di pistola - si legge nel comunicato - rappresentano un attacco inaccettabile non solo a un giornalista che ha sempre dimostrato di avere la schiena dritta, ma anche a tutta la categoria che da tempo è nel mirino di chi vuole impedire la libertà di informazione. Fnsi, Sindacato e Ordine giornalisti del Veneto, oltre al consiglio di redazione del Gazzettino, si stringono attorno al collega e alla sua famiglia e confidano nel lavoro delle forze dell’ordine per individuare al più presto possibile i responsabili".
 

Fonte: PadovaOggi →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari contro la casa di un giornalista: "Tre proiettili nella camera dei figli"

Today è in caricamento