Domenica, 28 Febbraio 2021

"C'è una nuova indagine per corruzione sul senatore della Lega Armando Siri"

Al vaglio dei magistrati un nuovo episodio con promessa di denaro. Le intercettazioni al vaglio della procura

Armando Siri

Valeria Pacelli sul Fatto Quotidiano racconta che c'è una nuova indagine per corruzione che riguarda il senatore della Lega Armando Siri. La prima accusa nei confronti dell'ideatore della Flat Tax e del programma economico della Lega coinvolgeva Paolo Arata e la promessa di presentare un emendamento che riguardava l'eolico in Sicilia. Ora c'è un nuovo episodio sotto la lente degli investigatori: 

Sulla vicenda in Procura si tiene il massimo riserbo, ma il sospetto degli investigatori è che ci sia un altro episodio simile a quello contestato e che coinvolgerebbe un imprenditore diverso (il cui nome è tenuto segreto). In sostanza i magistrati hanno evidenza, per un fatto diverso, di un’ulteriore promessa di denaro diretta al senatore.

Le bocche sono cucite, ma è nell’ambito di questa attività che nei mesi scorsi sono state effettuate (non nei confronti di Siri, ovviamente) alcune perquisizioni. Si tratta, dunque, di un episodio diverso da quello già contestato al senatore, costretto a maggio 2019 a lasciare il ruolo di sottosegretario alle Infrastrutture dopo che venne fuori la notizia dell’indagine a suo carico.

Sempre secondo il Fatto agli atti della Procura di Roma ci sarebbe pure un’intercettazione in cui il senatore è finito “per caso”: è questo uno di quegli episodi in cui la voce del parlamentare è intercettata solo perché parla con qualcuno il cui telefono è sotto controllo. Gli investigatori, quindi, stanno valutando la rilevanza di quelle conversazioni: qualora dovessero ritenerle utili alle indagini per utilizzarle nel fascicolo, vi è bisogno di una richiesta specifica alla Camera di competenza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"C'è una nuova indagine per corruzione sul senatore della Lega Armando Siri"

Today è in caricamento