rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022

Armi in Usa: è anche allarme suicidi

Negli Usa i tentativi di suicidio con armi hanno successo nell'85% dei casi, quelli mediante l'assunzione di farmaci nel 2%

Aumenta il numero dei suicidi commessi con armi da fuoco negli Stati Uniti. A parlarne è il New York Times, che sottolinea come i controlli sulle armi - di cui si discute da settimane - servano sia per evitare stragi come quella di Newtown, sia per impedire tragedie familiari.

Secondo i 'Centers for Disease Control and Prevention', tra le 20.000 e le 30.000 persone morte a causa delle armi da fuoco negli Stati Uniti, nel 2010, si sono suicidate. Inoltre, sottolinea il New York Times, il numero delle persone che si sono uccise è cresciuto del 12% dal 2003, e il suicidio è diventato la terza causa di morte tra i teenager.

Le armi sono particolarmente letali: i tentativi di suicidio hanno successo nell'85% dei casi; quelli mediante l'assunzione di farmaci, per esempio, nel 2%, secondo l''Harvard Injury Control Reserach Center'. La mappa nazionale dei suicidi mostra che sono in numero maggiore negli Stati dove è più alta la presenza di armi: Wyoming, Montana e Alaska.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armi in Usa: è anche allarme suicidi

Today è in caricamento