Venerdì, 24 Settembre 2021

Di mattina maestra elementare, di pomeriggio pusher di coca: arrestata

La donna, sessantenne, vedova, un figlio grande che lavora all’estero, è stata pizzicata tra bilancini e buste di cocaina mentre cedeva la droga - di cui ha ammesso l'uso personale - a una coppia di conoscenti. Lavora come maestra in una scuola primaria dalle parti di via Padova

A Milano è stata arrestata (è ai domiciliari in attesa del processo) una maestra elementare che spacciava cocaina nel retrobottega del suo negozio di artigianato. Lo scrive l'edizione locale del quotidiano milanese 'Il Giorno'. La donna, sessantenne, vedova, un figlio grande che lavora all’estero, è stata pizzicata tra bilancini e buste di cocaina mentre cedeva la droga - di cui ha ammesso l'uso personale - a una coppia di conoscenti. Lavora come maestra in una scuola primaria dalle parti di via Padova.

Scrive 'Il Giorno':

«La droga ce l’ho da molto ma non la uso, non so cosa farne». La mattina dunque a insegnare ai bambini della primaria in una scuola zona Parco Trotter, il pomeriggio a darsi da fare nel laboratorio artigiano ma non solo. I soldi, evidentemente, non le bastavano. «Guadagno circa 2.000 euro al mese» ha spiegato al giudice.

Al giudice ha già espresso tutta la sua preoccupazione di perdere il lavoro, tuttavia per ora il tribunale non le ha concesso il permesso di uscire per tornare tra i banchi, tra i suoi studenti.

La sua difesa ha insistito per un permesso di lavoro che le consenta di uscire quotidianamente per raggiungere la classe, ma il tribunale non l’ha concesso. Almeno per ora. La maestra dalla doppia vita dovrà mettersi in “malattia”.

Fonte: Il Giorno →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di mattina maestra elementare, di pomeriggio pusher di coca: arrestata

Today è in caricamento