rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021

Cinque ore nel tombino per far foto sotto la gonna delle donne: arrestato maniaco

Hirai si era andato a infilare in una pozzetta profonda meno di mezzo metro, con la testa sotto una grata di ferro

L'indagine è durata mesi. Il feticismo è un'abitudine che richiede anche una certa competenza. Yasuomi Hirai, un giapponese di 28 anni, dopo essere rimasto per cinque ore in un tombino nel quale si era calato per scattare foto sotto le gonne delle passanti, è stato arrestato dalla polizia allertata dai passanti i quali hanno notato i suoi capelli spuntare da una grata.

Hirai si era andato a infilare in una pozzetta profonda meno di mezzo metro, con la testa sotto una grata di ferro, ha spiegato un portavoce della polizia. "I suoi capelli spuntavano dalla grata e questo ha attirato l'attenzione di alcuni passanti", ha precisato il portavoce della polizia di Kobe, dove è stato effettuato l'arresto.

I fatti risalgono ad agosto, ma l'uomo è stato portato in carcere ieri dopo una lunga indagine. Si tratta di un recidivo: già due anni fa era stato fermato dopo essere stato scoperto in un tombino. Alla polizia, quella volta, Hirai aveva detto che in una prossima vita avrebbe voluto "rinascere come parte di un pavimento".

Fonte: Sankei.com →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque ore nel tombino per far foto sotto la gonna delle donne: arrestato maniaco

Today è in caricamento