Martedì, 15 Giugno 2021

Figlio piange e padre gli sbatte la testa contro il muro: "Danni cerebrali permanenti"

Tyler Duddy, giovane padre di 25 anni, ha provocato danni cerebrali al figlio di pochi mesi, sbattendogli la testa contro il muro. Il motivo? Piangeva troppo. Duddy è stato arrestato dopo il ricovero del piccolo Callen in ospedale

Le accuse sono pesantissime, ma le prove che gli inquirenti hanno raccolto non lasciano spazio a molti dubbi.

Tyler Duddy, giovane padre di 25 anni, ha provocato danni cerebrali al figlio di pochi mesi, sbattendogli la testa contro il muro.

Il motivo? Piangeva troppo. Duddy è stato arrestato dopo il ricovero del piccolo Callen in ospedale.

Le ferite alla testa del bambino potrebbero provocargli danni cerebrali permanenti. 

Duddy sarebbe satto colto da un raptus a causa del pianto incessante del bambino: gli è stato revocato l'affidamento del piccolo, che ora è nelle amorevoli mani dei nonni. 

Fonte: New York Daily News →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Figlio piange e padre gli sbatte la testa contro il muro: "Danni cerebrali permanenti"

Today è in caricamento