Soldi spariti dai conti correnti, arrestato ex direttore di banca: "Maxi furto da un milione di euro"

L'inchiesta portata a termine dalla Guardia di Finanza di La Spezia era scattata a seguito di una serie di denunce, che avevano permesso di scoprire consistenti ammanchi di denaro nelle movimentazioni di un bancomat della filiale di Banca Carige di Vernazza

Un ex direttore di banca è stato arrestato con l'accusa di essersi appropriato di quasi un milione di euro da ignari clienti dell'istituto di credito. L'inchiesta portata a termine dalla Guardia di Finanza di La Spezia era scattata a seguito di una serie di denunce, che avevano permesso di scoprire consistenti ammanchi di denaro nelle movimentazioni di un bancomat della filiale di Banca Carige di Vernazza.

Come spiega l'agenzia Ansa l'uomo arrestato si chiama Giovanni Plotegher e sarebbe stato licenziato da Carige lo scorso anno proprio perché accusato di avere sottratto denaro dal bancomat. L'arresto è stato formalizzato stamani al termine di alcune perquisizioni e sequestri di denaro e quote societarie.

Secondo l'accusa, Plotegher avrebbe prelevato 585 mila euro dal bancomat della filiale e 500 mila euro circa da conti correnti di alcuni clienti, falsificando firme su assegni e prelievi. Indagata anche la moglie e altre persone tra cui un commerciante che avrebbe provato a 'ripulire' il denaro.

Sono stati inoltre sequestrati soldi e quote societarie relative a due ristoranti e immobili, per un valore complessivo di quasi 1 milione di euro, che corrisponderebbe alla cifra sottratta alla filiale di Banca Carige.

L'istituto di credito genovese ha da subito collaborato alle indagini delle fiamme gialle scattate da alcune denunce, partite dalla stessa banca e da privati.

Fonte: Ansa →

Potrebbe interessarti

Più letti della settimana

Torna su
Today è in caricamento