Giovedì, 17 Giugno 2021

Bimbo morto in spiaggia: si "dimette" il ministro che ha negato l'asilo

Il ministro dell'Immigrazione canadese aveva negato lo status di "rifugiati" alla famiglia del bimbo la cui foto è diventata simbolo dell'emergenza profughi. Nell'occhio del ciclone, ha deciso di fermare la campagna per le prossime elezioni

Ha deciso di sospendere la propria campagna elettorale: Chris Alexander è l'attuale ministro dell'Immigrazione del Canada ed è finito nell'occhio del ciclone. Il suo ministero ha negato l'asilo alla famiglia del piccolo Aylan, il bimbo la cui foto è diventata simbolo dell'emergenza profughi

La decisione era stata presa lo scorso giugno: a fare la richiesta erano stati proprio il piccolo Aylan, il fratello Galip, la madre Rehan e il padre Abdullah, unico sopravvissuto al naufragio, che dalle coste turche avrebbero dovuto portarli sull'isola greca di Kos. L'annuncio è stato fatto proprio dal ministro sui media nazionali. Le elezioni in canada sono previste per il prossimo ottobre ma ancora non si sa se Alexander ritirerà ufficialmente la candidatura.

Fonte: National Post →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo morto in spiaggia: si "dimette" il ministro che ha negato l'asilo

Today è in caricamento