rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021

Assad: "La guerra in Siria finirà in due settimane"

Il dittatore siriano lo avrebbe dichiarato ad alcuni "visitatori" nel suo palazzo di Damasco

Bashar al-Assad ritiene che le truppe siriane abbiano avuto la meglio sui ribelli nei 22 mesi di conflitto e potrebbero vincere in "due settimane", se la Turchia cessasse di sostenerli. Stando a quanto riportato oggi dal quotidiano libanese Al-Akhbar, Assad lo avrebbe dichiarato ad alcuni "visitatori" nel suo palazzo di Damasco. Il quotidiano non ha precisato chi siano queste persone.

"L'esercito ha un grande vantaggio sul terreno e ha ottenuto risultati importanti", avrebbe detto Assad, affermando che le forze armate hanno impedito all'opposizione di conquistare il pieno controllo di qualsiasi provincia del Paese. Il campo dei ribelli "è limitato ad alcune zone di confine con Turchia, Giordania e Libano, e ad alcune sacche nella campagna della capitale, dove stiamo intervenendo".

"La situazione nella capitale è migliorata e le zone strategiche, in particolare la strada dell'aeroporto, sono sicure, nonostante i tentativi dei ribelli - avrebbe precisato - se il confine con la Turchia fosse chiuso per contrastare il traffico di armi e ribelli, questa questione sarebbe risolta in due settimane".

Ai suoi visitatori, Assad avrebbe anche riferito dei colloqui avuti lo scorso dicembre con l'inviato internazionale Lakhdar Brahimi, che avrebbe prospettato una sua uscita di scena prima della scadenza del mandato, nel 2014: "Il Presidente ha tagliato corto e ha chiarito che l'unico modo per mettere fine al conflitto è risolvere la situazione sul terreno, che sta migliorando ogni giorno a favore del regime".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assad: "La guerra in Siria finirà in due settimane"

Today è in caricamento