rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021

Fu "beccato" con escort, ma ora il sindaco licenzia l'assessore che "assume" Cicciolina

Il sindaco di Carovigno ha licenziato l'assessore alla cultura perché reo di avere invitato Cicciolina e Serena Grandi ad un evento. Ma, nel 2006, il primo cittadino si dimise per una notte con una escort

ROMA - Nella vita si cambia. Si sarà giustificato così Mimmo Mele, sindaco di Carovigno, nel brindisino, che ha "licenziato" l'assessore alla cultura, Maria Pascale, rea di avere invitato ad un evento di beneficenza due madrine d'eccezione: Cicciolina e Serena Grandi. Sull'opportunità di invitare una porno star, o ex porno star, ad una raccolta fondi per un ragazzo malato si potrebbe anche discutere, ma Ilona Staller non ci sta e bacchetta il sindaco. Anche perché Mele ha uno scheletro nell'armadio. 

"Il sindaco che nel 2007 so è dovuto dimettere per una notte trascorsa con una escort mi fa la predica - attacca l'ex porno diva - da barzelletta".  

E, in effetti, Mele, era rimasto coinvolto nel 2007 nello scandalo dell'Hotel Flora, per una notte trascorsa con una escort e durante la quale, secondo quanto poi ipotizzato dagli inquirenti, vi fu anche uso e cessione di cocaina. All'epoca, nell'estate di sei anni fa, dovette lasciare l'Udc. 

Ora governa Carovigno dove ha vinto con una larga maggioranza le ultime elezioni sostenuto da liste civiche e non ha intenzione di vedere donne nude accanto a sé. La decisione è presa. 

Fonte: Corriere.it →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fu "beccato" con escort, ma ora il sindaco licenzia l'assessore che "assume" Cicciolina

Today è in caricamento