Il grande asteroide che questa notte sfiorerà la Terra

Si tratterebbe di un enorme roccia dai 110 metri di diametro: secondo la Nasa, la più grande del 2020, così vicina al nostro pianeta

Un asteroide in una foto di repertorio diffusa dall'Ansa

Arriva dalla Nasa la segnalazione che vicino alla Terra, proprio questa notte, passerà un grande asteroide. Secondo l'agenzia spaziale americana, l'asteroide, chiamato 2014 QJ33, che fa parte della categoria "Apollo",  passerà vicino al nostro pianeta, attorno alle 00:50 alla velocità di 8,66 km al secondo. La roccia spaziale sfreccerà a circa 2.56 milioni di chilometri da noi, una distanza che in realtà non sembrerebbe così prossima alla Terra ma che per gli esperti è considerata un approccio molto vicino al globo terrestre. 

Possibilità di collisione minime con l'asteroide 2014 QJ33

Si tratterebbe di un enorme roccia dai 110 metri circa di diametro: secondo la Nasa, la più grande del 2020, così vicina alla Terra. Per avere un'idea, le sue dimensioni, sarebbe più grande, in lunghezza, del London Bridge. Gli scienziati del Cneos - Center for Near-Earth Object Studies - hanno comunque assicurato che l'asteroide non sarà una minaccia: le probabilità che la roccia spaziale entri in collisione con il nostro pianeta sono estremamente minime. Tuttavia la Nasa non ha escluso la possibilità, nel prossimo futuro, di un impatto tra la Terra e un asteroide. 

I sistemi della Nasa per prevenire l'impatto tra la Terra e un asteroide

L'unico sistema per evitare una collisione è, secondo gli scienziati, prevenire, cioè individuare gli asteroidi e tenerli d'occhio: una volta fatto questo, la Nasa ha diversi sistemi per evitare l'impatto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Una delle tecniche più efficaci - spiegano in parole semplici - è quella dell'utilizzo di armi a fusione nucleare con le quali colpire la superficie dell'asteroide per ridurre la sua velocità e per franturmarlo". Ma esistono altri sistemi tra cui quella di piazzare sulla superficie della roccia spaziale che può diventare una minaccia, delle grandi vele solari che grazie alla pressione della luce solare possono eventualmente allontanare l'asteroide dal suo obiettivo primario: la Terra.  

Fonte: Bbc →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento