Lunedì, 12 Aprile 2021

Pacco bomba a Lione, 24enne confessa: "Ho giurato fedeltà all'Isis"

L'ordigno esploso lo scorso 24 maggio era stato collocato in strada nei pressi di una panetteria. Confezionato con chiodi, bulloni e viti aveva provocato ben 14 feriti

Il 24enne arrestato per l'attentato che la scorsa settimana ha provocato 14 feriti a Lione ha confessato, ammettendo di aver realizzato e piazzato l'ordigno esploso venerdì 24 maggio davanti ad una panetteria.

Lo ha reso noto Remy Heitz, procuratore antiterrorismo. L'uomo, arrestato lunedì, ha dichiarato di aver giurato fedeltà all'Isis. Con il 24enne erano stati arrestati anche un fratello e i genitori, tutti già rimessi in libertà perché non coinvolti nella vicenda.

Attentato a Lione

Erano state in tutto 14 le persone rimaste ferite nell'esplosione avvenuta a Lione, in rue Victor-Hugo. A provocare la deflagrazione sarebbe stato un pacco bomba. L'ordigno, collocato in strada nei pressi di una panetteria, sarebbe stato confezionato con chiodi, bulloni e viti.

L'area è stata isolata dalle forze dell'ordine e sul posto sono intervenute anche squadre di vigili del fuoco. Secondo le testimonianze raccolte, l'esplosione è stata udita a centinaia di metri di distanza.

Il presidente francese Emmanuel Macron avveva definito l'esplosione come un attacco alla Francia.

L'esplosione di Lione aveva scosso il Paese che si apprestava a votare per le elezioni europee dopo settimane di violente proteste che hanno visto in piazza i Gilet Gialli. Proteste che tuttavia sono via via scemate soprattutto dopo i violenti disordini esplosi nel caldo inverno di Parigi.

Fonte: Le Progres →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pacco bomba a Lione, 24enne confessa: "Ho giurato fedeltà all'Isis"

Today è in caricamento