rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024

Mohammed Bouhlel, i selfie tra la folla prima della strage: "Non faceva che ridere"

Il fratello dell'attentatore a Reuters: "Mi ha chiamato il pomeriggio del 14 luglio, sembrava felice. Voleva tornare a vivere in Tunisia"

Mohamed Lahouaiej Bouhlel, l'attentatore di Nizza, si sarebbe scattato diverse foto sulla Promenade des Anglais il pomeriggio del 14 luglio, poche ore prima della strage in cui sono morte 84 persone.

Bouhlel avrebbe poi inviato le immagini al fratello Jabeur, che vive col resto della famiglia in Tunisia, a Mkasen, come riporta Reuters.

"Sentivo spesso Mohamed al telefono – ha detto il fratello dell’attentatore - L’ultima volta è stata il pomeriggio di giovedì 14 luglio. Mi disse che era a Nizza per celebrare con i suoi amici europei la festa nazionale francese. Sembrava molto felice, contento. Non faceva che ridere. Mi mandò anche delle foto dal suo cellulare in cui si vedeva lui nella folla".

Jabeur si è rifiutato di mostrare le foto a Reuters, ma uno di quegli scatti - verosimilmente trovato dagli inquirenti nel cellulare del terrorista - ha iniziato a circolare in Rete.  

"Negli ultimi tempi - ha aggiunto Jabuer- non faceva che chiedermi dei nostri genitori. Mi aveva detto che sarebbe tornato presto a vivere a Msaken. E aveva anche cominciato a spedire telefoni cellulari e del denaro. Piccole somme. Trecento, quattrocento euro alla volta".

Fonte: Reuters →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mohammed Bouhlel, i selfie tra la folla prima della strage: "Non faceva che ridere"

Today è in caricamento