rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022

Incubo Audi gialla nel Nordest: "Sono banditi armati"

La vettura è stata rubata quest'estate a Malpensa e viene utilizzata da banditi armati. Le forze dell'ordine raccomandano massima prudenza. Poche ore fa l'Audi gialla era in fuga sul Passante di Mestre, contromano. Una vettura ha cercato di evitarla e si è schiantata: è morta sul colpo la conducente

Da mesi e mesi tutte le forze dell'ordine del Nord Est sono impegnate nella caccia ad un'automobile. Si tratta di una Audi RS6 gialla con targa svizzera, del Ticino. La vettura è stata rubata quest'estate a Malpensa e viene utilizzata da una banda di banditi armati. Giovedì sera è stata vista sfrecciare sulla A4, in direzione Milano, nei pressi del casello di Grisignano. 

Poche ore fa l'Audi gialla era in fuga sul Passante di Mestre, contromano: una vettura, con a bordo una donna, ha cercato di evitarla, si è schiantata ed è morta sul colpo la conducente.

L'auto gialla è diventata il mezzo di trasporto della banda durante le "razzie". La banda è stata intercettata domenica scorsa ad Abano, mentre scavalcava una recinzione. C'è stata una sparatoria ed è scattato l'inseguimento ma l'Audi RS6 gialla è riuscita a dileguarsi. Le segnalazioni non mancano. Prima a Padova, vicino ad Abano Terme, poi a Trieste, infine anche nel Veneziano. Una segnalazione ritenuta attendibile giovedì sera ha messo in allarme le forze dell'ordine: quel veicolo si sarebbe materializzato all'altezza di Noventa di Piave, in autostrada. Una circostanza verosimile, visto che poco prima era stato protagonista di un conflitto a fuoco in territorio triestino: "Scene da film", hanno dichiarato i residenti vicino a Prosecco che hanno udito gli spari e poi assistito all'inseguimento a sirene spiegate tra guardie e ladri. Al termine della fuga, però, i malviventi sono riusciti a scappare. 

Possibile quindi che qualche ora più tardi l'Audi potesse trovarsi in territorio veneziano, in autostrada. Lì è stato segnalato un bolide che a tutta velocità stava correndo in direzione Milano. Un'Audi gialla, targa svizzera. Poche così in giro. Il veicolo sospetto è poi transitato per il Passante, tagliando in due la nostra provincia. Dopodiché  ha continuato la propria corsa. Da sabato scorso è scattata una certa psicosi nei confronti di quel modello di auto con quel colore, fatto sta che carabinieri, polizia e polstrada hanno stretto le maglie dei controlli, che si sono "allungati" anche in zona trevigiana. Poi un secondo allarme, stavolta pare molto più circostanziato: un'auto gialla avrebbe forzato il casello del Passante di Spinea verso mezzanotte e mezza, forse consapevole di avere il fiato sul collo delle forze dell'ordine. Poi sarebbe riuscito a rientrare in autostrada e a prendere la direzione di marcia opposta. L'allerta dunque (con più di una segnalazione) è durata ore. Con i caselli presidiati da carabinieri, polizia e polstrada.

E' da sabato che l'Audi gialla è balzata agli onori delle cronache. Da quando due malviventi che si trovavano a bordo del bolide sono stati intercettati dalle forze dell'ordine vicino ad Abano Terme, forse dopo un tentato furto. E' scattato un primo conflitto a fuoco con i carabinieri. Una sparatoria che ha vissuto un secondo round un quarto d'ora più tardi, quando i militari dell'Arma euganei erano riusciti di nuovo a individuare l'auto, poi sparita. Giovedì, infine, ancora spari e inseguimenti.

Le forze dell'ordine raccomandano massima prudenza e di avvisare subito il 112 o il 113 se avvistata.

Fonte: VeneziaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo Audi gialla nel Nordest: "Sono banditi armati"

Today è in caricamento