Sabato, 25 Settembre 2021

Sigarette, aumenti in vista: "10 centesimi in più a pacchetto"

Gli aumenti, come scrive oggi il Sole24Ore, riguarderebbero sigarette, sigari e tabacco "da rollare": saranno i produttori stessi a decidere

Brutte notizie per i fumatori. O forse, anche per loro è arrivato il momento buono per smettere: è sempre più concreto il rischio che il prezzo delle sigarette aumenti a breve in Italia.

Gli aumenti, come scrive oggi il Sole24Ore, riguarderebbero sigarette, sigari e tabacco "da rollare". 

In base alla manovra correttiva dei conti pubblici approvata definitivamente dal Senato la scorsa settimana, l’aumento delle accise sui tabacchi garantirà all’Erario maggiori entrate per 83 milioni di euro nel 2017 e per 125 milioni dal prossimo anno. 

La palla passa ora ai produttori: l'aumento, almeno nell’immediato, dovrebbe essere assorbito direttamente dalle multinazionali del tabacco. Saranno infatti i produttori a decidere se il maggiore onere fiscale chiesto dal Governo si debba trasformare o meno in un rincaro del prezzo di vendita al pubblico.

Se ciò accadrà, secondo gli esperti, il maggior carico fiscale si potrebbe trasformare in aumenti per i fumatori in media fino a 10 centesimi a pacchetto.

Il decreto dell’Economia, cui la manovra correttiva ha affidato il compito di declinare gli aumenti dell’accisa sui tabacchi, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di ieri ed entra immediatamente in vigore. 

L’aliquota di base applicata sulle sigarette è stata aumentata di 0,4 punti percentuali (dunque sotto il limite del 0,5% previsto dalla riforma) passando dall’attuale misura del 58,70 al 59,1 per cento.

Fonte: Il Sole 24 Ore →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigarette, aumenti in vista: "10 centesimi in più a pacchetto"

Today è in caricamento