Giovedì, 17 Giugno 2021

Bambini "iperattivi" ammanettati a scuola: mamme infuriate

E' successo in un istituto del Kentucky, negli Stati Uniti. Protagonisti due studenti, di otto e nove anni, entrambi affetti da iperattività e disturbo dell'attenzione

"Non puoi dondolarti così, o fai quello che ti dico o pagherai le conseguenze". Così l'agente Kevin Sumner parla a un bambino di scuola elementare del Kentucky, negli Usa. Il poliziotto ha ammanettato due studenti di otto e nove anni, intimando loro di stare fermi e di eseguire i suoi ordini. Tutto è stato filmato da una segretaria della scuola e ora il poliziotto, come racconta la Cnn, è stato denunciato dalle mamme dei due bambini e dall'Associazione per le libertà civili Ucla.

Entrambi i piccoli, un maschio e una femmina, sono affetti da iperattività e da disturbo dell'attenzione. Nel video postato online dalla Ucla si vede il bimbo di otto anni seduto su una sedia in lacrime e con le braccia legate dietro la schiena. Il piccolo era stato allontanato dalla classe perché colpevole di disturbare. Il poliziotto lo aveva accompagnato al bagno ma, durante il percorso, il piccolo avrebbe cercato di colpirlo. Da qui la decisione di utilizzare le manette. Quanto alla bambina, che ha sofferto una forte crisi dopo essere stata ammanettata tanto da venire trasportata in ospedale, era stata anche lei messa in isolamento per aver disturbato in classe.

Apparentemente l'agente sarebbe intervenuto mentre la ragazzina cercava di divincolarsi dal preside e un insegnante. La difesa dell'agente ha fatto sapere che in entrambi i casi Sumner "è intervenuto su richiesta della scuola e ha immobilizzato i ragazzini perché rischiavano di fare del male a loro stessi e agli altri".

IL VIDEO (ATTENZIONE, IMMAGINI FORTI)

kevin-3


 

Gallery

Fonte: Cnn →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambini "iperattivi" ammanettati a scuola: mamme infuriate

Today è in caricamento