rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021

Neonato morto dopo la circoncisione: condannati mamma, nonna e "santone"

Cinque anni e quattro mesi per le due donne, otto anni per l'uomo. La tragedia nel mese di aprile in un appartamento in zona Quezzi a Genova

Aveva un mese il bambino morto lo scorso aprile in un appartamento in zona Quezzi a Genova, a seguito di un intervento di circoncisione rudimentale effettuato tra le mura di casa. Oggi è arrivata la sentenza per le tre persone a processo per la morte del bimbo. La pena più severa, otto anni, è stata comminata a Osas Okundaye, il "santone" di 34 anni che ha praticato la circoncisione rivelatasi fatale per il piccolo. Condannate anche la mamma e la nonna del bimbo, entrambe a cinque anni e quattro mesi. I tre erano chiamati a rispondere dell'accusa di omicidio colposo.

Neonato morto dopo la circoncisione a Genova: le condanne

Il 34enne era stato fermato su un treno ad Imperia mentre cercava di raggiungere la frontiera di Ventimiglia dopo che le due donne lo avevano contattato più volte per dire che il piccolo continuava a perdere sangue. Mamma e nonna del bambino erano state portate in questura e interrogate a proposito del decesso del neonato. Dalle loro dichiarazioni avevano preso il via le ricerche del santone. Il gup ha deciso pene di poco inferiori rispetto a quelle che erano le richieste del pm.

La circoncisione è una procedura chirurgica che consiste nella rimozione della pelle che copre la parte superiore dell’organo genitale maschile. La pratica, tradizionalmente eseguita come simbolo di identità culturale o per motivi religiosi, può essere indicata anche per scopi terapeutici e di profilassi nei casi di restringimento del prepuzio o in presenza di determinate patologie. I musulmani rappresentano il maggior gruppo religioso a praticare la circoncisione maschile. La procedura fa parte della legge ebraica ed è diffusa anche in Israele, negli Stati Uniti, in parte del sud-est asiatico e in Africa. E' meno praticata in Europa, in America Latina e in gran parte dell'Asia, mentre la più antica testimonianza documentale viene dall'Egitto.

Fonte: GenovaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonato morto dopo la circoncisione: condannati mamma, nonna e "santone"

Today è in caricamento