Domenica, 25 Luglio 2021
La tragedia / Stati Uniti d'America

Schiacciato dall'ascensore in vacanza: morto bimbo di sette anni

La famiglia aveva preso in affitto una casa nella Carolina del Nord a Outer Banks dal costo di 14mila sterline a settimana.

Immagine di repertorio

Un bambino di sette anni è morto schiacciato tra le porte dell’ascensore nella casa dove si trovava in vacanza con i suoi genitori. Una tragedia difficile da raccontare e che ha scosso non solo i soccorritori ma anche gli abitanti della città dove la famiglia aveva deciso di affittare una residenza per trascorrere qualche giorno di vacanza in pieno relax. Quell’abitazione, bellissima e lussuosa, doveva essere la casa dei divertimenti per il piccolo, purtroppo le cose sono andate diversamente. Doveva essere il primo giorno di vacanza per la famiglia proveniente da Canton, in Ohio.

Avevano preso in affitto una casa meravigliosa nella Carolina del Nord a Outer Banks, che solitamente viene affittata per circa 14mila sterline a settimana. La tragedia si è verificata domenica. I soccorritori sono stati chiamati sul posto intorno alle 18. Quando sono arrivati in Franklyn Street, nel quartiere di Corolla Light, hanno trovato il bambino intrappolato tra le porte dell’ascensore. Aveva un meccanismo particolare con un cancello a fisarmonica all’interno. Pare che rimanendo intrappolato tra la cabina e il vano la testa e il collo del piccolo siano rimasti schiacciati dall’ascensore. 

Inutili i soccorsi 

Purtroppo nonostante la tempestività dei soccorsi, i sanitari hanno potuto fare ben poco. Una volta liberato dai vigili del fuoco, i tentativi di rianimarlo sono andati a vuoto e il bambino è stato dichiarato morto senza neanche fosse necessario il trasporto in ospedale. La morte del ragazzo è stata classificata come un incidente dall'ufficio dello sceriffo della contea di Cuttrick, anche se non sono ben chiari i contorni della vicenda. "Non siamo sicuri di come sia successo esattamente", ha detto il capo dei vigili del fuoco della contea di Cuttrick, Ralph Melton. “Il bambino era intrappolato nelle porte, siamo riusciti a liberarlo, ma la sua testa e il suo collo sono stati schiacciati dall'ascensore ed è morto a causa delle lesioni traumatiche subìte".

Melton si è anche soffermato su incidenti dello stesso tipo dichiarando che questa non è stata la prima fatalità, purtroppo. Gli ascensori che si trovano nelle abitazioni non sono regolamentati, il Dipartimento del lavoro della Carolina del Nord prevede ispezioni per gli ascensori degli edifici commerciali e pubblici non per quelli privati. Secondo il Washington Post tra il 1981 e il 2019 almeno otto bambini sarebbero morti e due gravemente feriti rimanendo intrappolati in un ascensore. Anche se il numero, secondo alcuni esperti, sarebbe molto più alto. Questo ha spinto la Consumer Product Safety Commission a emanare avvertimenti su questo tipo di incidenti pubblicando anche un avviso di sicurezza poi distribuito ai governatori dei diversi Stati.

Fonte: The Sun →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schiacciato dall'ascensore in vacanza: morto bimbo di sette anni

Today è in caricamento