Giovedì, 4 Marzo 2021
La tragedia / Regno Unito

Bimbo trovato morto nella culla: “Era ghiacciato”

Il piccolo Archie Sims di soli tre mesi è morto per un'emorragia polmonare. Ancora sconosciute le cause. Il padre Micheal l'ha trovato nella culla con il corpo già freddo

Svegliarsi nel cuore della notte per andare a cambiare il pannolino al proprio piccolo di tre mesi e trovare il suo corpicino senza vita, freddo e immobile. È quello a cui si è trovato di fronte Micheal Sims, 30enne di Londra tra le vittime di un'inspiegabile tragedia familiare. Ha trovato il figlio Archie nella sua culla con il sangue che gli usciva dalla bocca e un occhio solo chiuso. Un malore dovuto a un collasso polmonare a cui non si riesce ancora a dare una spiegazione. Il padre quando si è avvicinato e l'ha toccato ha visto che il suo corpo era ghiacciato e ha immediatamente chiamato la sorella Sarah che è addestrata alle manovre di primo soccorso. La donna ha provato a rianimarlo seguendo le istruzioni dei medici a telefono.

I soccorsi

Sul posto sono poi arrivati i medici in ambulanza che hanno continuato le manovre salvavita correndo in ospedale. Purtroppo per il piccolo non c'è stato niente da fare. Ne è stata dichiarata la morte dopo tre quarti d'ora dalla chiamata al numero d'emergenza. I sanitari hanno constatato che aveva una grossa quantità di sangue nei polmoni che ha reso inutile il loro intervento. Un'emorragia di cui finora non sono ancora state scoperte le cause. “In ospedale, i medici hanno continuato i loro tentativi di rianimarlo, ma non sono stati in grado di riportarlo indietro” ha dichiarato il padre del piccolo che ha ricostruito i tragici momenti in cui ha scoperto il corpo.

Le parole del padre 

“L'ho preso in braccio. Era freddo come il ghiaccio e ho provato a chiamarlo per nome”. Nessuna risposta dal piccolo che probabilmente era già morto in quel momento. I sanitari non sono riusciti ancora a ricostruire da quanto tempo il piccolo fosse in quelle condizioni. “Se non ci fosse stato così tanto sangue nei polmoni, avrebbe potuto avere una possibilità” hanno dichiarato i medici. Archie non aveva problemi di salute e la sua morte al momento resta un mistero. Aveva due fratelli maggiori Zoe di 25 anni e Freddie di due anni. La famiglia è originaria della zona di Woolwich a Londra. “Abbiamo il cuore spezzato in modo irreparabile” hanno detto ai cronisti.

La raccolta fondi 

Per provare a ricordare al meglio il piccolo la famiglia ha deciso di organizzare una raccolta fondi per sostenere i costi del funerale che sperano sia l'occasione per dare un degno ultimo saluto al bambino. La zia del piccolo, Sarah ha deciso di creare una pagina su GoFundMe e organizzare una raccolta fondi. La frase che descrive il suo intento è un vero e proprio colpo al cuore. “Questa mattina abbiamo perso una parte del nostro cuore, il nostro bellissimo Archie Sims ha guadagnato le sue ali d'angelo a tre mesi. Abbiamo tutti il ??cuore spezzato in modo irreparabile e stiamo cercando di raccogliere quanti più fondi possibile per dargli l'addio che merita. Riposa in pace piccolo uomo, sei stato veramente amato da tanti” ha scritto la donna nell'annuncio sulla piattaforma.

Fonte: The Mirror →

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo trovato morto nella culla: “Era ghiacciato”

Today è in caricamento