Lunedì, 21 Giugno 2021

Mangia la torta senza chiedere il permesso: bimbo ucciso di botte dal patrigno

Robert Leroy Wilson, 30 anni, già in passato era stato denunciato per aggressione e violenze. Nei guai anche la madre del piccolo: non era in casa al momento del pestaggio, ma quando è arrivata l'ambulanza c'era, e ha mandato via i soccorsi

Orrore nel Maryland, Stati Uniti. Un bimbo dell'età di 9 anni è stato ammazzato di botte dal suo patrigno. Il motivo emerso dalle prime indagini è allucinante: il piccolo è stato massacrato per aver mangiato una fetta di torta senza chiedere il permesso.

Robert Leroy Wilson, 30 anni, già in passato era stato denunciato per aggressione e violenze. Nei guai anche la madre del piccolo: non era in caso al momento del pestaggio, ma quando è arrivata l'ambulanza c'era, e ha mandato via i soccorsi dicendo che il figlio era solo un po' affaticato. L'ambulanza è stata chiamata di nuovo solo ore e ore più tardi, quando il piccolo di 9 anni aveva già smesso di respirare

L'autopsia sul corpo del bambino ha rivelato contusioni multiple, in varie zone del corpo, tra cui viso, orecchie, collo, colonna vertebrale, addome e glutei: il bambino aveva quindi subito abusi di ogni tipo anche in passato, scrive il Washington Post.

Fonte: Washington Post →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mangia la torta senza chiedere il permesso: bimbo ucciso di botte dal patrigno

Today è in caricamento