Martedì, 22 Giugno 2021

Case, giochi e automobili: le 161 banche dati del fisco per combattere l'evasione fiscale

Nella prospettiva della riforma fiscale l'obiettivo indicato dal Governo nel Pnrr è quello di abbattere il tax gap, ossia il divario tra le imposte dovute e quelle effettivamente versate, grazie a informazioni anonime e al potenziamento delle interazioni tra i database

fisco

Un patrimonio di 161 banche dati da utilizzare per combattere l'evasione fiscale. Grazie al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Il Sole 24 Ore spiega oggi che l'Agenzia delle Entrate lavora con una data in testa, quella del 30 giugno 2022, per garantire  il confronto e l'incrocio dei dati in forma tutelata per individuare delle grandi famiglie di analisi di rischio evasione su cui poi declinare nel concreto i criteri per procedere ai controlli veri e propri.

Anche se nell'ottica della tax compliance, ossia del recupero del tasso di adempimento spontaneo, uno degli strumenti su cui si punta di più sono le lettere di compliance. Proprio il fisco digitale può rivelarsi la chiave di volta per centrare il target di un aumento del 30%delle comunicazioni ai contribuente per invitarli a rivedere quanto dichiarato e versato.

I 161 database sono molto eterogenei fra di loro, ad esempio contengono informazioni dagli immobili alle auto, dalle agevolazioni alle convenzioni tra pubbliche amministrazioni, dai giochi alle frodi anche su carburanti, alcolici e tabacchi. Per questo occorrono almeno due fattori concomitanti.

Uno quasi ineluttabile costituito dal ricorso alla tecnologia e quindi impiego, tra l'altro, dell'intelligenza artificiale (come anticipato dal Sole 24 Ore di lunedì 26 aprile). Un altro rappresentato dall'investimento sulle nuove competenze. E ciò - come scritto a chiare lettere nel Pnrr - passa dal potenziamento dell'organico dell'agenzia delle Entrate con 4.113 nuovi ingressi per le quali è già stata autorizzata l'assunzione. Un cambio generazionale considerati i nuovi innesti di giovani esperti in analisi dei dati.

Il piano del governo Draghi per le riaperture: un decreto per il coprifuoco a mezzanotte da metà maggio

Fonte: Il Sole 24 Ore →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case, giochi e automobili: le 161 banche dati del fisco per combattere l'evasione fiscale

Today è in caricamento