Sabato, 18 Settembre 2021
Thailandia

Due bande di scimmie si sfidano in città: la strana scena in Thailandia

In centinaia hanno occupato la strada paralizzando il traffico. Non è la prima volta che capita nella cosiddetta “città delle scimmie”

screen shot da video social

Una guerriglia in centro strada tra due bande rivali di scimmie. Sembra un racconto inventato se non fosse che ci sono dei video a testimonianza e che non è la prima volta che accade. È successo a Lopburi, situata nella Thailandia centrale e chiamata anche "città delle scimmie" perché questi animali scorrazzano liberamente per il centro. La città è famosa per il Monkey Buffet Festival, una kermesse che solitamente si svolge nel mese di novembre e che attira migliaia di turisti che fanno a gara per nutrire le scimmie. Viene allestito un gigantesco banchetto con frutta, ma anche caramelle, biscotti. Il risultato è che le scimmie qui sono diventate dipendenti da cibo di strada e zuccheri, difficilmente reperibili da soli in natura.

Questo, insieme alla pandemia da Coronavirus, è la causa della guerriglia scoppiata qualche giorno fa. Nel video si vedono due gruppi di scimmie che ad un certo punto si affrontano provenendo dai due lati opposti della strada e impegnando un intero incrocio. Tanto che in entrambi i sensi occupanti di auto e moto si sono fermati per osservare la scena. Qualcuno ha fatto inversione di marcia perché impaurito, altri si sono fermati aspettando che le scimmie regolassero da sole i loro conti. Alla base del contendere la ricerca di cibo. Con la pandemia l'afflusso di turisti si è bloccato di colpo, ogni iniziativa o festival è stato sospeso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad essere danneggiata è stata l'economia, ma a risentirne sono state anche le scimmie. Abituate ad essere sfamate dagli umani, anche con cibi zuccherini, per loro è stato difficile reperire questi alimenti in natura e da sole. Così è cominciata una caccia al cibo che non è stato possibile placare neanche con gli scarti del mercato alimentare. Ad un certo punto hanno voluto sempre di più. Il risultato è che il numero di scimmie nell'ultimo anno è raddoppiato e gli abitanti non riescono più a sostenere questo stato di cose. Continue guerriglie e lotte tra bande.

I macachi hanno preso possesso anche di un vecchio cinema abbandonato, sono andati all'assalto di negozi alimentari e aggredendo persino gli abitanti che ormai sono terrorizzati. In pochi anni si è passati da 3 mila esemplari a 6 mila. Tanto che le autorità hanno avviato una campagna di sterilizzazione che però, per com'è concepita si preannuncia lunga e costosa. Le scimmie vengono attirate nelle gabbie, sedate e trasportate nelle cliniche veterinarie. Qui vengono sottoposti ad accertamenti prima di essere operate, ma non tutti possono essere castrati. I giovani e i lattanti ad esempio vengono esclusi. La polizia presidia le strade, ma è difficile contenere il fenomeno anche perché in Thailandia uccidere le scimmie è sacrilegio.

Fonte: Daily Mail →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due bande di scimmie si sfidano in città: la strana scena in Thailandia

Today è in caricamento