Martedì, 15 Giugno 2021

Non puoi pagare Imu e Tasi? Poti gli alberi e aiuti i netturbini

Il Comune di Invorio, nel novarese, ha attuato una norma prevista dallo Sblocca Italia. I debiti con l'ente si potranno saldare con il lavoro volontario nel decoro urbano

NOVARA - E' un vero e proprio "baratto amministrativo" quello attuato dal comune di Invorio, paesino in provincia di Novara. I cittadini che non hanno i soldi per pagare Imu e Tasi potranno svolgere lavori di pubblica utilità per saldare il proprio debito con l'amministrazione comunale.

L'opzione, come riporta il quotidiano La Stampa, è prevista dallo Sblocca Italia e il sindaco Dario Piola è stato il primo ad introdurla. "Con il baratto - racconta il primo cittadino - i comuni tartassati dal blocco delle assunzioni potranno contare su una forza lavoro in più". I cittadini morosi potranno potare gli alberi del giardino del municipio, imbiancare le aule della scuola e aiutare i netturbini. Un 'ora di lavoro equivarrà a 7,5 euro.

Il primo volontario comincerà lunedì a pulire le strade: lavorerà quattro ore al giorno per circa due mesi. Si tratta di un 60enne delle case popolari che da quattro anni ha perso il lavoro. "Anche mia moglie - racconta - è disoccupata e non vogliamo pesare sui nostri figli che hanno già famiglia. Vogliamo sentirci a casa nostra e compensare gli affitti che non riusciamo a pagare".

Chi può chiedere volontariamente il baratto amministrativo? Tutti i residenti maggiorenni con indicatore Isee non superiore a 8.500 euro con tributi comunali non pagati o che hanno ottenuto contributi come inquilini morosi negli ultimi tre anni.

Fonte: La Stampa →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non puoi pagare Imu e Tasi? Poti gli alberi e aiuti i netturbini

Today è in caricamento