Domenica, 19 Settembre 2021

L'annuncio di Berlusconi: "Presto un nuovo partito, non guidato da me"

Il leader di Forza Italia getta le basi per il futuro e richiama a raccolta i moderati: "Ci sono due o tre persone che potrebbero prendere il mio posto"

ROMA - Un "erede" del Cav per chiamare a raccolta i "moderati". E' questa l'idea di Silvio Berlusconi che prepara il dopo-Forza Italia.

Quello che nascerà "non si chiamerà Partito dei Repubblicani, ma sarà un movimento che abbraccerà tutti i moderati italiani. Non sarà guidato da me, ma da un mio erede. Chi sarà questo erede politico? Ci sono due o tre persone che potrebbero prendere il mio posto di leader del movimento, ma di sicuro non ci saranno primarie all'interno di Forza Italia", ha detto Berlusconi in un'intervista a Canale21. Motivo? "La storia insegna che i grandi leader come De Gasperi, Craxi e Berlusconi non sono mai passati per le primarie".

In un’intervista rilasciata a "E’ tv Marche", l’ex premier aveva già dato sentore di una sua ritirata: “Io credo che adesso, che sono incandidabile per ancora molti anni e che ho raggiunto una veneranda età, posso ancora dare un contributo al mio Paese cercando di suggerire a tutti i moderati di diventare consapevoli della loro forza e della necessità che soltanto una maggioranza politica costituita da loro può modernizzare il Paese e rendere ogni italiano sicuro dei propri beni, del proprio prestigio, della propria libertà cosa che oggi, in queste condizioni, assolutamente non è”.

Fonte: Canale21 →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'annuncio di Berlusconi: "Presto un nuovo partito, non guidato da me"

Today è in caricamento