Sabato, 25 Settembre 2021

Bersani: "Renzi fa promesse, ma i soldi non ci sono"

"Renzi sventola l'abolizione dell'articolo 18 come se fosse una palingenesi, ma da qui a un anno rischiamo di prendere una facciata, una musata come Pd perché raccontiamo che diamo assegni a tutti come in Danimarca. Ma ci rendiamo conto di dove siamo, di cosa è l'Italia?" dice l'ex segretario del Pd

La "vecchia guardia" del Pd non ci sta a essere messa da parte in maniera così netta.

L'ex segretario del Partito democratico, Pierluigi Bersani, muove nuove circostanziate critiche all'operato del governo.

"Renzi sventola l'abolizione dell'articolo 18 come se fosse una palingenesi, ma da qui a un anno rischiamo di prendere una facciata, una musata come Pd perché raccontiamo che diamo assegni a tutti come in Danimarca. Ma ci rendiamo conto di dove siamo, di cosa è l'Italia? Qui rischiamo di far peggiorare le situazioni, di far perdere sia il padre in cassa integrazione sia il figlio inoccupato o precario. È una cosa grave, perché i soldi per fare quello che Renzi promette non ci sono". Lo ha detto l'ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani, in un colloquio con La Repubblica.

"Certo sarò leale al Pd nel voto finale sul Jobs Act, ci mancherebbe", ha poi assicurato Bersani, aggiungendo però: "Ho passato giorni e notti con Monti e Fornero sull'articolo 18, a difendere la possibilità del reintegro per il lavoratore e non mi aspettavo di ritrovarmi questa roba qui in casa, nel mio partito".

Fonte: La Repubblica →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bersani: "Renzi fa promesse, ma i soldi non ci sono"

Today è in caricamento