rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021

Profugo trova portafogli pieno di soldi e lo restituisce: "Vivo di elemosina, non sono un ladro"

La bella storia arriva da Biella. Ai carabinieri: "Ho fatto quello che chiunque dovrebbe fare, sono stato onesto in un Paese che mi ospita". La vicenda raccontata da Repubblica

Emmanuel è un profugo nigeriano di 29 anni. Da anni vive, come "richiedente asilo", nello stabile di via Coda, a Biella. Per mangiare chiede l'elemosina all'esterno del supermercato Conad di Andorno. E' una di quelle persone che spesso guardiamo infastidite chiederci "la moneta del carrello". Ma, speriamo, dopo aver letto la sua storia guarderemo chi chiede qualche spicciolo per mangiare in modo diverso. Emmanuel ha fatto "solo quello che ogni persona dovrebbe fare". Emmanuel è stato "onesto in un Paese che ci ospita". E poi "è quasi Natale". 

Alcune sere fa è andato al commissariato dei carabinieri per consegnare un portafogli trovato poco prima sul marciapiede. E' Repubblica a raccontare la vicenda: a smarrirlo un vercellese di 46 anni. All'interno, soldi, "tanti soldi", e i documenti. Ma Emmanuel non ci ha pensato un secondo. Non ha toccato una sola banconota. Ha preso il portafogli e lo ha portato in caserma, ricevendo i complimenti dei militari che hanno riconsegnato al proprietario i documenti e i 175 euro e 70 centesimi che c'erano all'interno.
 

Fonte: Repubblica.it →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profugo trova portafogli pieno di soldi e lo restituisce: "Vivo di elemosina, non sono un ladro"

Today è in caricamento