Giovedì, 24 Giugno 2021

Bimbo offerto per sesso ai passanti: "Mio marito ha detto che usciva a passeggiare"

Rischiano di perdere la patria potestà i genitori del bimbo di 3 anni offerto dal padre ai passanti sul lungomare di Ostia. La madre si difende: "Non sospettavo nulla"

"Mi aveva detto che avrebbe portato nostro figlio a fare una passeggiata, invece ha cercato di venderlo". Sono queste le parole della madre del bimbo di tre anni "offerto" dal padre ai bagnanti per sesso in cambio di denaro sul lungomare di Ostia.

L'uomo era stato arrestato lo scorso weekend mentre il bambino si trova ricoverato in ospedale dove era arrivato denutrito e in condizioni igieniche pessime. La madre potrà incontrarlo in un incontro protetto che avverrà sotto stretta sorveglianza delle forze dell'ordine. Il bimbo non parla e medici, infermieri e psicologi stanno cercando di farlo uscire dallo stato di shock in cui si trova mentre il Tribunale dei Minori ha nominato un tutore in attesa che il magistrato ne valuti l'affido

Parlando con Il Messaggero la donna, appena diciottenne residente insieme al coniuge nel complesso popolare Le Salzare di Ardea, ha spiegato che padre e figlio erano già usciti altre volte insieme e di non aver mai sospettato nulla. Il padre, ristretto nel carcere di Regina Coeli dovrà rispondere dell'ipotesi di sfruttamento della prostituzione minorile e rischia di perdere la patria potestà.

Fonte: Ilmessaggero.it →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo offerto per sesso ai passanti: "Mio marito ha detto che usciva a passeggiare"

Today è in caricamento