Martedì, 20 Aprile 2021

Bimbo di 11 anni rompe una pianta del vicino, il suo biglietto di scuse è da incorniciare

Un biglietto per scusarsi e cinque euro per rimediare al danno arrecato. A raccontare la vicenda è Giovanni Grandi, docente di Filosofia a Padova: "Il mio prossimo corso di Etica Pubblica non potrà che partire da qui"

Foto Giovanni Grandi, Twitter

Una storia breve, ma tutt’altro che triste, di quelle che ti riconciliano con il mondo. Ma soprattutto una storia che cozza con il luogo comune, negli ultimi tempi molto in voga, che descrive i bambini di oggi come maleducati e poco inclini al rispetto del prossimo e delle regole. Una "vulgata" sintetizzabile con l’espressione: "Che tempi signora mia!" spesso abusata da chi giovane non lo è più. Come sempre - e per fortuna - è la realtà a ricordarci che generalizzare non è mai una buona idea.

A raccontare tutto, su Twitter, è Giovanni Grandi, professore associato di Filoosofia all’università di Padova e, tra le altre cose, tra i fondatori dell'iniziativa "Parole O_Stili" per la promozione di stili di comunicazione non violenti online (paroleostili.com).

"Ci ferma un vicino - scrive Grandi - e ci mostra (felice) questo biglietto, che ha trovato accanto a una sua pianta acciaccata. Lo ha lasciato un amico di nostro figlio (11 anni), con firma e banconota". Un biglietto eloquente che parla da solo. Poche parole per chiedere scusa, e anche un gesto concreto per rimediare al danno arrecato.

"Buongiorno, mi scusi per la pianta. L'ho colpita accidentalmente con un pallone da calcio. Ecco cinque euro per il danno". Forse l’ortografia è leggermente da rivedere, ma almeno per questa volta possiamo guardare oltre. Il gesto, quel gesto, compiuto da un bambino di 11 anni, merita di essere valorizzato da ben altre cattedre. Perché un esempio positivo, specie se arriva da un bambino, può essere molto più potente di tanti esempi negativi. "Il mio prossimo corso di Etica Pubblica in Università - assicura il prof - non potrà che partire da qui".

Fonte: Twitter →

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo di 11 anni rompe una pianta del vicino, il suo biglietto di scuse è da incorniciare

Today è in caricamento