Giovedì, 29 Luglio 2021

Blue Whale, ragazzina di Mantova salva coetaneo di Roma: "Voleva suicidarsi"

Minacciato on-line: "Suicidati altrimenti ce la prendiamo con la tua famiglia". L' appello della polizia ai giovani: segnalateci questi casi

Una ragazzina di Mantova ha salvato un suo coetaneo di Roma, finito nell'infernale ingranaggio del Blue Whale, il "gioco" social che spingerebbe gli adolescenti ad atti autolesionistici sino al suicidio. Lo ha reso noto la questura di Mantova. La ragazzina si è rivolta alle forze dell'ordine, dopo che l'amico le ha raccontato di aver iniziato il "gioco" e di non riuscire a smettere, a causa delle minacce rivolte dal "curatore" alla sua famiglia.

Ha raccontato ai poliziotti che il suo amico, anch’egli minorenne, tramite messaggi WhatsApp, le aveva confidato di avere iniziato il “gioco” da una settimana, e che non aveva la forza di smettere, perché il suo “curatore” (così vengono definiti gli anonimi amministratori del gioco) minacciava di prendersela con la sua famiglia, e che, pertanto, non gli restava altra scelta che suicidarsi.

La Polizia di Stato lancia un appello

"Si invita chiunque venga a conoscenza di analoghe situazioni a segnalarle alle Forze dell’Ordine, evidenziando come le stesse siano orchestrate da soggetti assolutamente privi di scrupoli, che approfittano della debolezza di alcuni soggetti, per lo più adolescenti, portandoli a commettere anche gesti estremi, con subdole quanto assurde minacce on line”.

Fonte: Gazzetta di Mantova →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blue Whale, ragazzina di Mantova salva coetaneo di Roma: "Voleva suicidarsi"

Today è in caricamento