rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022

Boccassini contro Ingroia: "Si vergogni di paragonarsi a Falcone"

"Come ha potuto Antonio Ingroia paragonare la sua piccola figura di magistrato a quella di Giovanni Falcone? Tra loro esiste una distanza misurabile in milioni di anni luce. Si vergogni"

"Come ha potuto Antonio Ingroia paragonare la sua piccola figura di magistrato a quella di Giovanni Falcone? Tra loro esiste una distanza misurabile in milioni di anni luce. Si vergogni". Non lascia spazio a interpretazioni la risposta del pm di Milano Ilda Boccassini alle parole pronunciate ieri l'ex procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia, ora leader di Rivoluzione civile.

In un'intervista, che potete vedere nel video qui sotto, Ingroia aveva "abbozzato" un parallelo alle critiche di cui è vittima lui e quelle che subì il magistrato siciliano vittima della mafia.

Immediata la controreplica del leader di Rivoluzione civile:" Probabilmente non ha letto le mie parole, s'informi meglio. Io non mi sono mai paragonato a Falcone, ci mancherebbe. Denunciavo soltanto una certa reazione stizzita all'ingresso dei magistrati in politica, di cui fu vittima anche Giovanni quando collaborò con il ministro Martelli. Forse basterebbe leggere il mio intervento".
Ma poi, nella giornata di oggi, l'ex pm è stato ancora più duro: "Ho atteso finora una smentita, invano. Siccome non è arrivata dico che l'unica a doversi vergognare è lei che, ancora in magistratura, prende parte in modo così indecente e astioso alla competizione politica manipolando le mie dichiarazioni. La prossima volta pensi e conti fino a tre prima di aprire bocca. Quanto ai suoi personali giudizi su di me, non mi interessano e alle sue piccinerie siamo abituati da anni. Mi basta sapere cosa pensava di me Paolo Borsellino e cosa pensava di lei. Ogni parola in più sarebbe di troppo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boccassini contro Ingroia: "Si vergogni di paragonarsi a Falcone"

Today è in caricamento