rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022

Bollo auto e legge di Stabilità: perché rischiano di pagare (di nuovo) i cittadini

Un emendamento alla manovra in discussione in Parlamento propone di contrastare l’evasione del bollo attraverso il blocco del mezzo. Ma a rimetterci potrebbero essere tutti gli automobilisti. Compresi quelli che il bollo lo hanno sempre pagato

In queste ore si parla insistentemente di un emendamento del Pd alla legge di stabilità che mira a contrastare l'evasione del bollo auto attraverso il blocco del mezzo di chi non paga la tassa di possesso. Si tratta, è bene premetterlo, di un emendamento che deve ancora ottenere l’ok della commissione bilancio, nonché il disco verde di entrambi i rami del Parlamento. Ma dal momento che la proposta c’è, ed è sul tavolo, tanto vale vedere nel dettaglio cosa potrebbe comportare.

L'emendamento prevede che "gli uffici del dipartimento dei trasporti, così come i centri di revisione, controllino che i proprietari dei veicoli abbiano sempre pagato la tassa di proprietà e di circolazione del mezzo e che lo stesso non sia sottoposto a fermo amministrativo". Se le verifiche danno esito negativo, praticamente il mezzo non potrà più circolare finché non sarà pagato il bollo. Ma una proposta così formulata ha una serie di limiti, come evidenziato nel dettaglio dall’autorevole rivista Quattroruote. Il più importante è di natura tecnica. L’emendamento prevede infatti in caso di evasione anche il fermo amministrativo dell’automobile. 

Siccome questo provvedimento è annotato al Pra, delle due l’una: o il Pra trasferirà questo dato alla Motorizzazione civile oppure dovrà esservi anche un collegamento anche tra il Centro revisioni e il Pra. E come avverrà questo controllo? Con una visura? Il fatto è che la visura ha una tariffa di 6 euro… che moltiplicati per i 15 milioni di revisioni che si fanno ogni anno fa un costo complessivo 90 milioni di euro. 

E difatti l’emendamento prevede che "l'importo per l'attività prestata" andrà riconosciuto ai centri revisione. Come? L’ipotesi più plausibile è quella di un aumento delle tasse sulla revisione dei veicoli. Aumento che ovviamente pagherebbero non solo gli evasori, ma tutti i possessori di un'automobile.

Fonte: Quattroruote →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollo auto e legge di Stabilità: perché rischiano di pagare (di nuovo) i cittadini

Today è in caricamento