Martedì, 2 Marzo 2021

Buttafuori ucciso a colpi di pistola: caso risolto dopo quasi vent'anni

Tutto grazie ad un'innovativa tecnica di comparazione tridimensionale chiama "Analysis of Virtual Evidence"

Immagine d'archivio

A quasi vent'anni dai fatti, la polizia è riuscita a dare un volto all’autore dell’omicidio di Valeriano Poli, il buttafuori ucciso all’età di 34 anni il 5 dicembre 1999 a colpi di pistola: un bolognese di 59 anni è stato arrestato questa mattina con l’accusa di essere l´autore materiale dell’assassinio.

Il prestigioso risultato investigativo è stato raggiunto, dopo oltre due anni di accertamenti, grazie ad un’innovativa tecnica di comparazione tridimensionale, utilizzata per la prima volta in Italia in ambito forense, denominata Analysis of Virtual Evidence, o più comunemente detta 'teatro virtuale'.

E’ stato così possibile, a distanza di molti anni dal delitto, raccogliere un quadro indiziario grave, preciso e concordante a carico dell’indagato. Ad oggi, oltre all’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, è indagato in stato di libertà un altro cittadino italiano, bolognese, per favoreggiamento personale.

Oltre alla persona arrestata, un altro bolognese è indagato per favoreggiamento personale.
 

Fonte: BolognaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buttafuori ucciso a colpi di pistola: caso risolto dopo quasi vent'anni

Today è in caricamento