rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022

Aleppo, bombe sulla moschea: più di 40 morti e 100 feriti

Le forze Usa hanno riconosciuto oggi di aver effettuato un attacco nel nord della Siria contro al Qaida, ma hanno negato di aver deliberatamente colpito la moschea

Almeno 42 persone sono morte e cento sono rimaste ferite oggi in raid aerei su una moschea nel nord della Siria. L'ha riferito l'Osservatorio siriano per i diritti umani.

"I raid da parte di aerei non identificato hanno avuto come obiettivo una moschea nella provincia di Aleppo durante le preghiere del pomeriggio, uccidendo 42 persone, per lo più civili", ha riferito il capo dell'osservatorio Rami Abdel Rahman. "Più di 100 persone sono rimaste ferite".

Le forze Usa hanno riconosciuto oggi di aver effettuato un attacco nel nord della Siria contro al Qaida, ma hanno negato di aver deliberatamente colpito la moschea.

"Noi non abbiamo mirato a una moschea, ma l'edificio al quale abbiamo puntato, dove aveva luogo la riunione (di al Qaida), si trova a 15 metri da una moschea, che è rimasta in piedi", ha affermato il colonnello John J. Thomas, portavoce del Comando centrale Usa (CentCom), precisando che ci sarà un'"inchiesta sulle accuse secondo le quali questo attacco avrebbe fatto vittime civili".

Fonte: Gulf News →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aleppo, bombe sulla moschea: più di 40 morti e 100 feriti

Today è in caricamento