Domenica, 16 Maggio 2021

Il bonus Irpef 100 euro in busta paga a rischio per un milione e mezzo di lavoratori

Un milione e mezzo di lavoratori dipendenti che hanno beneficiato del bonus Irpef da 100 euro in busta paga durante la seconda parte del 2020 rischiano di doverlo restituire al fisco in tutto o in parte. Vediamo chi e perché

Un milione e mezzo di lavoratori dipendenti che hanno beneficiato del bonus Irpef da 100 euro in busta paga durante la seconda parte del 2020 rischiano di doverlo restituire al fisco in tutto o in parte. Lo scrive oggi Repubblica in un articolo a firma di Roberto Petrini in cui si cita lo studio di Fisco Equo curato da Lelio Violetti e che riguarda i lavoratori dipendenti tra i 28mila e i 40mila euro di reddito. A questo lo scorso anno il governo Conte estese l'erogazione del bonus Renzi da 80 euro con un'operazione in due tempi: in prima battuta veniva erogato a chi ha un reddito tra gli 8145 e i 26600 euro aumentato di 20 euro; contestualmente è stato introdotto un bonus per chi guadagna tra i 28 mila e i 40 mila euro dal valore di 100 euro decrescenti fino ad azzerarsi a 40 mila euro.

Ma, spiega Repubblica, il primo è un credito d'imposta mentre il secondo è una detrazione, che viene  calcolata dal datore di lavoro sulla base del reddito erogato in busta paga e il calcolo, secondo la legge, va fatto sul reddito complessivo del lavoratore, notizia che non è nota all’azienda che fa da sostituto d’imposta.

Di conseguenza 1,5 milioni di lavoratori che hanno la prima casa che concorre alla formazione del reddito rischiano di vedersi arrivare una lettera dall’Agenzia dell’entrate che chiede la restituzione di una detrazione calcolata su un reddito complessivo non veritiero. Per 600 mila lavoratori, che sono vicini alla soglia dei 40 mila euro il salto di questo limite comporterà la perdita del diritto al bonus.

La questione si pone, sotto un altro profilo, anche per chi sta appena sotto i 28 mila euro: costoro corrono il rischio, in presenza della proprietà della prima casa, di avere un salto di reddito che li porterebbe sopra la soglia dove si transita nella nuova detrazione che riduce i 100 euro ed espone alla restituzione. Senza una legge, altrimenti il milione e mezzo di lavoratori interessati rischia di dover restituire tutto. 

La bozza del nuovo Dpcm di Draghi, la Terza Ondata e il rischio lockdown

Fonte: La Repubblica →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bonus Irpef 100 euro in busta paga a rischio per un milione e mezzo di lavoratori

Today è in caricamento