rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022

I boy scout d'America pronti ad accogliere omosessuali tra le loro fila

La decisione definitiva, che potrebbe arrivare già la prossima settimana, dovrebbe eliminare il bando dalle regole dell'associazione nazionale

I Boy Scout d'America sarebbero pronti ad accogliere gli omosessuali, revocando una regola che da anni vieta ai giovani gay di entrare nel gruppo e di diventare istruttori dei ragazzini. Lo ha reso noto la stessa associazione, dopo settimane di infuocato dibattito interno. Se la decisione dovesse essere approvata, rappresenterebbe un cambiamento profondo all'interno dei Boy Scout e per tutta la società americana.

La scelta definitiva, che potrebbe arrivare già la prossima settimana, dovrebbe eliminare il bando dalle regole dell'associazione nazionale, lasciando la decisione ai singoli gruppi locali. Il bando degli omosessuali dall'associazione è un argomento molto sentito negli Stati Uniti, tanto che la scorsa campagna elettorale sia il presidente americano Barack Obama che lo sfidante repubblicano, Mitt Romney, avevano chiesto all'associazione di eliminarlo.

Negli ultimi mesi almeno 50 associazioni, aziende e organizzazioni di beneficenza hanno denunciato come tale bando violi la loro politica contro la discriminazione, decidendo di sospendere le loro donazioni ai Boy Scout.


Nel 2000 la questione era arrivata anche davanti alla Suprema Corte degli Stati Uniti: per i giudici, gli Scout avevano la libertà di espressione garantita dal Primo Emendamento della Costituzione, quindi il diritto di escludere i gay se ritenuti incompatibili con i loro valori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I boy scout d'America pronti ad accogliere omosessuali tra le loro fila

Today è in caricamento