Sabato, 27 Febbraio 2021

Brindisi, benzina davanti allo studio del candidato sindaco M5s: "Atto intimidatorio"

"In venti anni di attività professionale non mi è mai capitato nulla di simile"

Gianluca Serra

Benzina davanti alla porta d’ingresso dello studio dell’avvocato Gianluca Serra, candidato sindaco di Brindisi per il Movimento 5 Stelle. Lo riferisce BrindisiReport, spiegando che qualcuno ha lanciato tre palle di carta imbevute di liquido infiammabile per dar fuoco, ma il piano è fallito per l’intervento di un brindisino che si è trovato nella palazzina di via Dalmazia e ha sentito un forte odore, lanciando l’allarme.

E’ successo nel pomeriggio di domenica 6 maggio 2018, attorno alle 18,. Qualcuno è entrato nel condominio di via Dalmazia, dove ci sono diversi uffici professionali, molti dei quali sono studi legali.

"Mi ha chiamato al telefono un mio vicino di studio e mi ha avvisato", racconta Serra a BrindisiReport. "Sono corso sul posto e ho sentito l’odore inconfondibile del liquido infiammabile: l’uscio dello studio era bagnato e davanti ho trovato tre involucri di carta ancora bagnati. I vigili del fuoco sono intervenuti tempestivamente e per questo ringrazio la squadra, così come ringrazio gli investigatori", continua l’aspirante primo cittadino che solo di recente ha ottenuto la certificazione da parte dello staff del movimento.

Studio legale Gianluca Serra-3-2

"E’ chiaro che si tratta di un atto intimidatorio, quel che non riesco a spiegare è il movente: in venti anni di attività professionale non mi è mai capitato nulla di simile. Mai", dice Serra che in questi ultimi anni si è occupato di casi legali alquanto spinosi, essendo legati a procedure fallimentari.

Fonte: BrindisiReport →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi, benzina davanti allo studio del candidato sindaco M5s: "Atto intimidatorio"

Today è in caricamento