rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021

Brindisi, parla il boss: "La mafia non c'entra niente"

A La Repubblica il "cassiere" della mafia pugliese afferma: "la Sacra Corona Unita non si muove così"

Don Tonino, chi ha messo quella bomba davanti alla scuola? «La Sacra Corona Unita non si muove così, perché lo sa che lo Stato poi la distrugge. Guardate che fine ha fatto Cosa Nostra siciliana vent´anni fa con Falcone: è stata annientata. No, non è stata la Sacra Corona Unita». Don Tonino, Tonino Screti, il "cassiere" della mafia pugliese, si confessa sulla strage delle ragazze.

Intervistato da Attilio Bolzoni per La Repubblica, parla Tonino Screti, il "cassiere" della mafia pugliese.

«Non c´è deliquente pugliese che possa ammazzare un ragazzino, semmai uno se la prende con il padre», dice Screti

Non ha dubbi "Don Tonino": la Sacra Corona Unita non c'entra:

Se non l´hanno messa quelli della Sacra Corona Unita, chi l´ha fatto allora l´attentato davanti alla scuola? «Ho sentito tutti i telegiornali e penso che sia uno squilibrato, nessuno a Mesagne poteva organizzare una cosa di questo tipo, uccidere la propria gente. E poi non c´entra niente il nome della scuola, Morvillo-Falcone, la storia della carovana di Libera che doveva passare...». Prende fiato e offre la sua verità: «La Sacra Corona Unita non esiste più. Circolano solo personaggi di piccolo calibro, fra qualche giorno mi hanno detto che faranno un´altra retata e non circoleranno più nemmeno loro».

 

Fonte: Dagospia →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi, parla il boss: "La mafia non c'entra niente"

Today è in caricamento