rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021

In Sardegna un paese sorge sopra il fiume tombato: "Una bomba a orologeria"

"Tutto va bene finché non si presenta l’evento eccezionale, la bomba d’acqua appunto, il cui impatto un canale cementato sotterraneo non riesce certamente a contenere. Un conto è se sopra ci sono le campagne, altra faccenda se invece ci sono centinaia di case abitate", scrive La Nuova Sardegna

L'alluvione in Sardegna con il suo carico di morti, distruzione e disperazione, ha riportato ancora una volta in primo piano il tema dello sviluppo edilizio incontrollato, al di fuori del buonsenso prima che delle norme vigenti.

Come racconta il quotidiano isolano La Nuova Sardegna, uno dei casi più emblematici di come lo sviluppo urbano segua leggi molto distanti dal paesaggio, è Bultei. Secondo Alessandro Muscas, geologo,il paese è "una bomba ad orologeria".

Bultei (Urtei in sardo) è un comune di 1.078 abitanti della provincia di Sassari, nella regione storica del Goceano.

Tutto il centro urbano sorge sopra un corso d’acqua tombato, che infilza il paese sottopelle come fosse uno spiedo.

E non si tratta di dicerie o voci. Sono le cartografie stesse del Piano per l'Assetto Idrogeologico a evidenziare alla perfezione la strisciata blu che trafigge da una parte all’altra il perimetro abitato.

Scrive La Nuova Sardegna:

La stessa piazza si trova perfettamente al centro della linea che definisce il rischio inondazioni. In sintesi tutti i corsi d’acqua tombati costituiscono un grosso azzardo. Tutto va bene finché non si presenta l’evento eccezionale, la bomba d’acqua appunto, il cui impatto un canale cementato sotterraneo non riesce certamente a contenere. Un conto è se sopra ci sono le campagne, altra faccenda se invece ci sono centinaia di case abitate.

Fonte: La Nuova Sardegna →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Sardegna un paese sorge sopra il fiume tombato: "Una bomba a orologeria"

Today è in caricamento